Un Appello di

Paolo Caprarelli  

SEMINIAMO GIUSTIZIA: ¡Vàmonos juntos!

di Paolo Caprarelli
SEMINIAMO GIUSTIZIA: ¡Vàmonos juntos!
Mancano solo 3 giorni!
 
€ 40 raggiunti

Ciao ragazzi. Mi fa piacere che siate finiti qui. Sono qui non per dilungarmi sul progetto che stiamo portando avanti insieme ad AMKA Onlus, trovate tutte le informazioni necessarie sulla pagina madre del progetto. Piuttosto vorrei parlare dell'importanza che assumete nel progetto qualora decidiate di parteciparvi; appare abbastanza evidente, il progetto senza il vostro aiuto avrebbe difficoltà a partire. Se vi stiate chiedendo "che bisogno c'è di aprire una pagina appello, quando basterebbe pubblicizzare la pagina madre?", non potrei biasimarvi, è una domanda che è passata anche nella mia capoccia vuota. Poi però mi sono reso conto di come l'idea dei "personal fundraiser" non serva tanto a livello di efficacia, quanto a tutelare voi donatori e a rendere il progetto più umano e dannatamente più figo.

Da una parte infatti noi personal fundraiser facciamo da garanti dell'associazione, ci mettiamo la faccia: mettiamo caso che noi con i vostri aiuti ce ne andiamo a Miami, a fare la bella vita e ciucciare mojito e piña colada dalla mattina alla sera, non rispettando l'impegno che ci siamo presi; il mio nome ce lo avete e sapreste dove trovarmi (o forse no...) 

Dall'altra parte, i nostri appelli non hanno scopo pubblicitario, ma, almeno secondo me eh, servono a rendervi partecipi al progetto quanto me e tutti gli altri. L'idea che questo progetto riesca ad andare in porto grazie al contributo di persone che conosco, con cui condivido o ho condiviso diversi momenti della mia vita è bellissimo, e voi, sapendo a chi state donando, vi sentirete naturalmente più coinvolti, anche perchè siamo noi personal fundraiser a farvi sapere, personalmente, come stanno andando le attività e a rispondere a vostri eventuali dubbi o ad un vostro "Come va? Come vanno le cose? Quanta panna state facendo per il caldo? Buoni i tacos?" etc, per non parlare del fatto che avrete la possibilità di rivolgervi direttamente a qualcuno al nostro ritorno, ed avere un resoconto diretto e personale.

Insomma, questo è quello che penso, spero davvero con tutto il cuore che sia riuscito a farvi arrivare il mio messaggio, l'idea che ho di donazione e volontariato; non vi sto chiedendo nessuna cifra in particolare, vi sto chiedendo solamente la vostra presenza, la vostra vicinanza, perchè non siete dei semplici finanziatori anonimi, ma degli amici che stanno appoggiando un'idea, oltre che un progetto prettamente materiale, in cui credo molto e in cui vorrei che crediate voi per primi. Grazie a tutti.


PS: Naturalmente per dubbi o richieste particolari riguardo tutto (dalla donazione in sè al progetto), potete benissimo scrivermi, chiamarmi, citofonarmi, sarete ignorati senza problemi (♥).  

Un Appello di

Paolo Caprarelli  

SEMINIAMO GIUSTIZIA: sovranità alimentare in Guatemala

I volontari di AMKA al fianco di 22 nuclei familiari per la coltivazione di fagioli.

Un Progetto di

AMKA Onlus Salute, acqua, istruzione e lavoro in Congo (RD) e Guatemala

Obiettivo

 
€ 690 raggiunti
4.120 €
Mancano solo 3 giorni!

Laura, Margherita, Claudia, Ludovica, Ferdinando, Raffaele, Alessia, Paolo e Irene, stanno per partire per un viaggio diverso da molti altri: stanno per partire alla volta del Petèn, una regione a nord del Guatemala, nella selva, per conoscere i progetti di sviluppo partecipato sostenuti da AMKA Onlus. 

Ad Agosto nel Barrio di Santa Ana, AMKA preparerà tutto il necessario ad avviare, insieme alla popolazione locale, un progetto agricolo per la coltivazione di fagioli necessari ad integrare l'alimentazione e permettere così la diversificazione delle colture e l’ampliamento della produzione agricola.  E’ con questa consapevolezza che, da sempre, AMKA è al fianco delle popolazioni indigene poichè, per le comunità, il rispetto della terra è il fulcro della vita e la possibilità di coltivarla è il desiderio più grande. 

Anche tu puoi aiutarci a seminare speranza e consapevolezza con una piccola donazione!

22 nuclei familiari nel Barrio di Santa Ana potranno beneficiare di un intervento diretto e concreto che garantirà non solo la diversificazione della propria alimentazione, ma permetterà contestualmente di apprendere il fondamentale concetto della sovranità alimentare.

Basta un click per accompagnare Laura, Margherita, Claudia, Ludovica, Ferdinando, Raffaele, Alessia, Paolo e Irene nel loro viaggio e permetterci di dire che il “diritto a mangiare ciò che si produce e a produrre ciò che si mangia” potrà un giorno essere davvero un diritto riconosciuto.

La tua donazione si trasformerà in azioni concrete: dall’acquisto dei semi e concimi, all’affitto degli appezzamenti di terreno, agli strumenti per la lavorazione della terra.

I ragazzi parteciperanno attivamente alla preparazione delle coltivazioni. Parteciperanno inoltre, insieme a Rony, nostro referente in Guatemala, a speciali sessioni di formazione agricola in comunità.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -  SOSTENIBILITA' DEL PROGETTO - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

I proventi ricavati dalla coltivazione di 11 appezzamenti di fagioli neri per 22 nuclei familiari, verranno suddivisi in tre parti uguali.  Una parte verrà utilizzata per una nuova coltivazione; una parte verrà consumata per il fabbisogno familiare e una terza parte verrà investita per opere di utilità sociale nella comunità.

Saranno le famiglie interessate, insieme Rony e al personale di AMKA Italia, a valutare la possibilità di aprire una piccola attività commerciale nel Barrio, ad avviare un nuovo orto comunitario o a compiere lavori di ristrutturazione dei locali comunitari.

 

Leggi tutto
Matteo Giaccone06.07.2017Nessun commento
€ 10,00
Utente anonimo30.06.2017Nessun commento
€ ---
Federico Calabria17.06.2017Sono rimasto colpito dalla buona volontà dei ragazzi, sopratutto dal fatto che ne conosco uno e so quanti si è impegnato nella realizzazione di questo progetto! Grandi!
€ 20,00
Chiara Cattani16.06.2017SEI UN GRANDE <3
€ 5,00
Condividi