Un Appello di

Maurizio Piacenza Maurizio Piacenza Milano, MI, Italia

A sostegno di

Epilessia? Diamoci un taglio!

di Maurizio Piacenza
Epilessia? Diamoci un taglio!
 
€ 1.930 raggiunti
10.000 €

AIUTATECI A COMPRARE UN EEG PORTATILE PER IL CENTRO DI CHIRURGIA PER L'EPILESSIA "CLAUDIO MUNARI" DELL'OSPEDALE NIGUARDA DI MILANO!

"Epilessia? Diamoci un taglio!" è un progetto che nasce nell'aprile del 2016. Noi invece l'epilessia l'abbiamo incontrata nel luglio del 2013, quando Leonardo stava per compiere 3 anni. Da allora molte cose sono cambiate, per Leonardo e per noi. Se Leonardo è ancora oggi un bimbo splendido e pieno di vita lo dobbiamo sicuramente ad alcuni medici – persone straordinarie, innanzitutto – che con questa campagna abbiamo deciso di sostenere.

Il primo periodo dopo la diagnosi fu decisamente molto difficile: Leonardo era farmacoresistente, il che lo portò nell'ottobre del 2013 ad essere ricoverato in terapia intensiva. Il coma farmacologico indotto era l'unico modo per proteggerlo da crisi epilettiche ricorrenti dalle quali non riusciva a riprendersi. Dopo due settimane, finalmente, il trasferimento all'Ospedale Niguarda dove venne operato d'urgenza dall'equipe del Centro di Chirurgia per l'Epilessia “Claudio Munari”.

L'OPERAZIONE CHIRURGICA È IL MOTIVO PER CUI LEONARDO È CON NOI OGGI.

La lunga degenza pre-operatoria in rianimazione ha purtroppo comportato qualche problema motorio che ancora oggi persiste e per il quale Leonardo segue un percorso di fisioterapia di supporto.

QUESTO DIMOSTRA COME UNA VALUTAZIONE PRECOCE AI FINI DELL'OPERAZIONE SIA FONDAMENTALE.

Nei mesi successivi al rientro a casa si manifestarono nuovamente alcune crisi. La situazione di emergenza del novembre 2013 non aveva infatti consentito di effettuare – prima dell'operazione vera e propria – l'impianto degli elettrodi intracerebrali. Un'operazione necessaria – quando tradizionali tecniche meno invasive non giungano a risultati certi – cui Leonardo è stato sottoposto nel novembre del 2015. Gli elettrodi intracerebrali consentono la precisa localizzazione della zona da cui scaturiscono le crisi. Per avvicinarci all'intervento abbiamo anche ideato un piccolo fumetto — petitleò e il magico turbante — che chi vuole può liberamente scaricare e utilizzare, se ne avesse bisogno!

L'esito non è stato per noi positivo: l'ulteriore zona interessata non consente una nuova operazione. Questo però nulla toglie all'importanza dell'operazione che nel 2013 salvò la vita a Leonardo e che è alla base del progetto “Epilessia? Diamoci un taglio!” che abbiamo sviluppato insieme ad AIME Associazione Italiana Malati Epilessia onlus.

La prima fase della campagna, ormai chiusa, aveva un duplice obiettivo:

1) INFORMARE SUL TEMA DELLA CHIRURGIA PER L'EPILESSIA.

Un tema che è spesso ancora poco conosciuto. Il 52% delle diagnosi di epilessia viene effettuata su bambini in età prescolare, ma il 77% dei pazienti viene operato in età adulta perché l'invio ai centri specializzati è molte volte tardivo.

Dati di accesso alla chirurgia per l'epilessia


2) RACCOGLIERE FONDI PER IL CENTRO MUNARI.

L'obiettivo era quello di aiutarli ad ampliare sempre di più sia la loro offerta diagnostica e di cura ed anche il numero dei pazienti che possono accedere al centro.

ORA LANCIAMO UN SECONDO STEP.
L'OBIETTIVO È BEN PRECISO: ACQUISTARE UN EEG PORTATILE.

Questo nuovo EEG (elettroencefalogramma) si potrà dotare di telecamera in modo da poter registrare i pazienti anche quando non sono in laboratorio. In questo modo diventerà tutto più semplice perché i pazienti non saranno obbligati a restare nel laboratorio per tutta la durata della procedura, a volte necessariamente lunga.

L'obiettivo era ambizioso e lo resta anche questa volta, lo riconosciamo.

Avendo però vissuto e vivendo ancora oggi in prima persona i problemi che una patologia come l'epilessia comporta, vogliamo contribuire con questa iniziativa a “smuovere le acque”.

Aiutateci, abbiamo bisogno di tutti voi!

Un Appello di

Maurizio Piacenza Maurizio Piacenza Milano, MI, Italia

A sostegno di

Marco Annunziata12.07.2017Nessun commento
€ 50,00
DELTA SOLUTIONS SRL11.07.2017Affrontando questo problema, ho capito l'importanza della ricerca continua e del sostegno.
€ 1.000,00
Gabriele Comoletti10.07.2017Ciao, good luck!
€ 50,00
Utente anonimo09.07.2017Nessun commento
€ ---
Marco Prato06.07.2017Nessun commento
€ 20,00
Utente anonimo06.07.2017Bravi, continuate così!
€ ---
Utente anonimo26.06.2017In bocca al lupo!
€ 50,00
Utente anonimo22.06.2017Nessun commento
€ 10,00
Utente anonimo22.06.2017Nessun commento
€ ---
Utente anonimo21.06.2017Nessun commento
€ ---
Maurizio Biazzo20.02.2017Nessun commento
€ 50,00
Giacomo Ferrigato08.02.2017Ciao, gran bella iniziativa!
€ ---
MARIO MENACORDE07.02.2017Io sono stato operato dell'equipe dell'ospedale Niguarda di Milano. Oggi vivo una vita serena con la mia famiglia grazie a loro.
€ 25,00
Utente anonimo03.02.2017Dono perché non riguarda solo me.
€ 25,00
Luigi Scarnicchia26.01.2017Trovo sia un ottimo progetto
€ 15,00
Utente anonimo12.01.2017Nessun commento
€ ---
Fabio Di Pietro03.01.2017Nessun commento
€ 50,00
Utente anonimo01.01.2017Nessun commento
€ ---
Ilaria Campagna29.12.2016È una goccia nel mare però c'è! Spero raggiungiate l'obiettivo. In bocca al lupo di cuore
€ 15,00
Utente anonimo29.12.2016Nessun commento
€ ---
carlo porrini28.12.2016Nessun commento
€ 25,00
Utente anonimo26.12.2016Nessun commento
€ ---
Cristiano Rastelli25.12.2016Nessun commento
€ 60,00
Stefano Introini22.12.2016Nessun commento
€ 25,00
Condividi